L’Ipertensione

Cos'è?

ipertensione arteriosaL’ipertensione è la condizione per cui i valori di pressione arteriosa registrati a livello periferico superano le soglie minime considerate “normali”.

Secondo la classificazione adottata dal Comitato Internazionale JNC 7, per la prevenzione dell’ipertensione, la pressione si considera “alta” quando è superiore ai 140 mmHg per la massima e 90 mmHg per la minima. Si parla invece di ipertensione sistolica isolata nel caso in cui solamente la massima sia al di sopra della soglia di sicurezza.

Pur non essendo una vera e propria malattia, l’ipertensione rappresenta uno dei maggiori fattori di rischio per ictus, infarti del miocardio, aneurismi, arteriopatie. Si stima che in Italia ben 15 milioni di persone soffrano di tale condizione e che almeno la metà di questi non ne sia nemmeno consapevole.

Le Cause

Le cause di questo disturbo sono molteplici e variano da individuo ad individuo. Per la maggior parte delle persone lo sviluppo dell’ipertensione è dovuto ad un cattivo stile di vita ed una dieta squilibrata.

Per una piccola parte di ipertesi, invece, la ragione è da ricercarsi in una condizione medica, spesso una malattia o disfunzione che colpisce il sistema endocrino o dei reni. In alcuni casi l’assunzione di alcuni tipi di farmaci può essere il motivo di una pressione arteriosa più alta.

 

Le Cure

Sfigmomanometro DigitaleL’ipertensione si è guadagnato il titolo di killer silenzioso poichè è una condizione che si presenta senza particolari sintomi, per cui spesso ci si accorge della sua presenza solo troppo tardi.

Un valido metodo per prevenirla è quello di monitorare la propria pressione in maniera costante nel tempo utilizzando uno sfigmomanometro digitale. Questo consiglio è tanto più prezioso per quegli individui che hanno genitori che soffrono di questo disturbo.

L’abitudine di misurarsi la pressione permette di individuare per tempo eventuali campanelli d’allarme e di scongiurare eventi peggiori.

Le terapie farmacologiche adottate per l’ipertensione hanno il duplice scopo di abbassare i valori di pressione per riportarli a livelli normali e salvaguardare l’integrità degli organi che possono subire danni a causa di questi disturbi.

In questi casi sarà il medico curante, in base alle caratteristiche individuali del paziente, a scegliere il percorso terapeutico migliore. In generale i farmaci utilizzati per la lotta all’ipertensione sono di tipo: Diuretico, Beta bloccante, Calcio-antagonisti, ACE-Inibitori, Alfa-bloccanti, Clonidina.

Come Prevenire l'ipertensione

Stile di vita sanoIl miglior modo di prevenire l’ipertensione è comunque quello di adottare uno stile di vita più sano possibile.

In particolare è bene dosare il sale nella nostra dieta. La dose giornaliera consigliata è di 5g al giorno (un cucchiaino da tè). Pertanto è consigliabile leggere con maggiore attenzione le etichette alimentari dei prodotti che compriamo e limitare il consumo di cibi eccessivamente saporiti.

Sulla tavola non dovrebbero mai mancare verdure ricche di fibre e frutta. Una dieta equilibrata può far abbassare i valori di pressione anche di 14mmHg riducendo di molto il rischio di infarto.

Andrebbero evitati invece del tutto fumo ed alcol e sostituiti invece con una regolare pratica sportiva anche di soli 30 minuti al giorno. Praticare sport non solo aiuta a stare bene ma favorisce la perdita di peso, un altro dei fattori che aumentano il rischio di problemi cardio-vascolari.

Infine dedicarsi ad attività rilassanti e hobbies aiuta a gestire e combattere lo stress, altra componente dannosa che tende ad aggravare il benessere personale di un individuo.