Come scegliere il Miglior Sfigmomanometro Digitale: la guida completa.

Lo sfigmomanometro
Sfigmomanometro aneoride

Scegliere il miglior sfigmomanometro digitale tra i tanti modelli in commercio non è compito facile. Vi sono centinaia di dispositivi, ognuno con le proprie caratteristiche tecniche specifiche e distribuiti da case di produzione diverse. 

Come fare a scegliere?

Questo sito nasce con lo scopo di fornire tutte le informazioni necessarie per potersi orientare tra i diversi sfigmomanometri digitali in commercio e scegliere quello che risponda maggiormente alle proprie esigenze personali.

Anche se 30€ è quanto basta oggi per portarsi a casa uno di questi dispositvi, il prezzo da solo non è l’unico fattore da prendere in considerazione all’ora di comprarne uno.

Se questo sito, con le sue informazioni contribuirà,anche solo un poco alla prevenzione o alla diagnosi precoce dei disturbi di ipertensione sarà per noi un’enorme gratificazione e sapremo di aver fatto qualcosa di buono ed utile.

Ma partiamo dall’inizio.

Che cos’è lo Sfigmomanometro?

Lo sfigmomanometro, detto anche sfigmometro o sfigmoscopio, è un apparecchio di uso medico che serve per misurare la pressione arteriosa, diastolica (minima) e sistolica (massima).

Sfigmomanometro aneroide
Sfigmomanometro aneroide

La parola deriva dal greco ed è composta da “sphygmòs” che significa pulsazione, polso e “manometro”, misura.

Anche se siamo abituati a vederlo in formato digitale, lo sfigmomanometro in realtà è stato inventato oltre cento anni fa, nel 1881, da Samuel Siegfried Karl Ritter von Basch. Fu però un medico italiano, Scipione Riva-Rocci, a semplificare il meccanismo e a permetterne la sua rapida diffusione. La sua unità di misura è il millimetro di mercurio (mmHg).

Questo piccolo apparecchio, così semplice nella sua apparenza, ha salvato migliaia di vite umane ed ha segnato una svolta in medicina per la lotta alla prevenzione delle gravi malattie a carico del sistema circolatorio come l’ipertensione. La sua importanza clinica è tale che ogni dottore ne possiede uno e ad ognuno di noi sarà capitato, almeno una volta,  di farsi misurare la pressione sanguigna durante una visita medica.

Perché devo comprarne uno?

Monitorare la pressione arteriosa utilizzando uno sfigmomanometro digitale  permette di accorgersi in in tempo se si soffre di ipertensione.

Si stima che solo in Italia il numero di ipertesi sia di 16 milioni e che ben il 50% di questi non sappia nemmeno di esserlo poichè questo disturbo è asintomatico, vale a dire che spesso la sua comparsa non comporta particolari sintomi.

L’ipertensione è una condizione pericolosa perché danneggia in maniera progressiva il sistema cardiocircolatorio e può sfociare in malattie cardiovascolari o eventi gravi peggiori, come ictus e infarto.

Misurarsi la pressione periodicamente è fondamentale per rilevare eventuali anomalie ed intervenire tempestivamente per evitare situazioni più gravi.

Come funziona uno sfigmomanometro?

sfigmomanometro braccioLo sfigmomanometro aneroide classico è composto da tre parti: la pompa, il manicotto ed il manometro.

La pressione va misurata in uno stato di rilassamento, così i valori rilevati saranno più accurati. Per farlo è sufficiente sedersi e distendere il braccio su di un tavolo per qualche minuto prima di procedere alla misurazione.

Per prima cosa bisogna inserire il manicotto sul braccio all’altezza del cuore e posizionare il fonendoscopio sull’avambraccio  in corrispondenza del gomito.

Attraverso una valvola la pressione del bracciale viene poi gradualmente diminuita, permettendo al sangue di riprendere a scorrere.

Proprio durante questa fase, ascoltando con uno fonendoscopio, si può avverte un particolare suono, come uno schiocco. Questo è il cosiddetto tono di Korotkoff ed è generato dal sangue che “sbatte”contro le pareti delle arterie tornando a scorrere.

Dall’ago dell’indicatore del manometro si potrà allora leggere il valore di pressione a cui si è avvertito per la prima volta tale suono.

Quel valore indica la pressione sistolica ovvero la pressione massima, mentre invece il valore di pressione in corrispondenza del quale il tono si attutisce fino a scomparire corrisponde alla diastolica,  la minima.

Chi utilizza invece lo sfigmomanometro digitale sarà facilitato poiché l’apparecchio provvederà in maniera autonoma a fare tutto ciò che abbiamo descritto in precedenza. L’unica cosa importante sarà quella di posizionare in maniera corretta il manicotto sul braccio.

Al termine della procedura lo sfigmomanometro digitale leggerà i valori della vostra pressione e li riporterà sul display.

L’intera procedura è completamente indolore indipendentemente dal modello di sfigmomanometro utilizzato, per cui non c’è motivo di preoccuparsi.

La misurazione può essere effettuata su entrambe le braccia, senza alcuna preferenza. Se i valori di pressione delle braccia differiscono tra loro, bisogna fare riferimento a quello che ha misurato il valore più alto.

Per vedere un esempio esplicativo della procedura potete visualizzare questo breve video.

Quali modelli esistono in commercio?

In commercio esistono diverse tipologie di sfigmomanometri ma fondamentalmente si dividono in due grandi categorie: analogici e digitali.

Tra i modelli di tipo analogico si trovano quello a colonnina di mercurio e lo sfigmomanometro aneroide.

Sfigmomanometro digitale da polso
Sfigmomanometro digitale da polso

Nonostante gli sfigmomanometri a mercurio siano più precisi e stabili nel tempo dal 2008 in poi ne è stata vietata la commercializzazione a causa della tossicità del metallo utilizzato. Questi modelli sono stati via via sostituiti da quelli di tipo aneroide, più pratici e altrettanto accurati.

Per quanto riguarda invece i modelli di misuratore di pressione digitale esistono quelli da braccio oppure da polso.

Miglior Sfigmomanometro Analogico o Digitale?

Sfigmomanometro digitale
Sfigmomanometro digitale

Quando si tratta di comprare uno sfigmomanometro si può scegliere se acquistarlo analogico o digitale

Qual è il migliore?

In generale si sostiene che gli sfigmomanometri analogici rimangano i sistemi più precisi per rilevare la pressione sanguigna. Al tempo stesso, però, la necessità di doversi procurare anche un fonendoscopio per effettuare la misurazione, ne ha progressivamente relegato l’uso al personale medico e non al grande pubblico.

Tuttavia i grandi avanzamenti tecnologici hanno reso gli sfigmomanometri digitali sempre più precisi ed al passo con i tempi. Basti pensare che esistono già in commercio modelli dotati di display touchscreen e collegamento wireless per condividere i dati rilevati con il nostro smartphone.

La loro facilità di utilizzo ed i loro prezzi economici ne hanno determinato il successo, tanto che si calcola che una famiglia italiana su tre ne possegga almeno uno.

In futuro le tecnologie digitali saranno sempre più utilizzate in ambito sanitario e forse verrà il giorno in cui il vostro medico curante potrà avere accesso ai dati rilevati dal vostro sfigmomanometro direttamente dal suo cellulare e monitorare in maniera costante i vostri progressi.  

Oggi, grazie a questi apparecchi, ognuno è in grado di misurarsi la pressione arteriosa nella comodità della propria casa, permettendo di diagnosticare per tempo l’ipertensione.

Meglio misuratore da polso o da braccio?

Sfigmomanometro digitale da braccio
Sfigmomanometro digitale da braccio

Un’altra domanda molto frequente quando si vuole comprare uno sfigmomanometro è quella se acquistare un modello da braccio o da polso.

Quali sono le differenze?

Partiamo col dire che entrambe le tipologie di misuratori di pressione, grazie alla tecnologia ormai consolidata, sono affidabili e precisi.

Ci sono però delle differenze di base che possono rendere l’uno o l’altro sfigmomanometro più adatto ad una persona piuttosto che ad un’altra.

In generale gli sfigmomanometri da polso hanno l’enorme vantaggio di essere di piccole dimensioni, per cui sono facili da trasportare e pratici da utilizzare. D’altro canto però questo tipo di apparecchi non sono adatti alle persone che hanno un segnale dell’arteria radiale piuttosto debole.

Le misurazioni prese con questi dispositivi risentono molto dei movimenti del polso, pertanto è bene rimanere il più possibile immobili durante il loro utilizzo.

Gli individui con braccia piuttosto spesse solitamente trovano molto più comodo l’utilizzo dei misuratori di pressione da polso.

Al contrario gli sfigmomanometri da braccio sono indicati per tutte quelle persone che non necessitano di portare sempre con sé questo tipo di apparecchi e che sono soliti misurarsi la pressione in casa.

È bene segnalare che la posizione del manicotto sul braccio influisce sulla precisione dei valori di pressione registrati. Meglio viene posizionato il manicotto, più accurati saranno i dati.

Guida alla scelta del miglior sfigmomanometro

Quali sono gli elementi più importanti da prendere in considerazione quando si ha intenzione di comprare il miglior sfigmomanometro digitale?

Ecco una lista di fattori da tenere a mente per poter fare una scelta più consapevole:

Numero di informazioni fornite:

La qualità e la quantità di informazioni riportate sono uno dei principali fattori da tenere presente prima di comprare un misuratore di pressione.

In questo senso gli sfigmomanometri digitali hanno un grande vantaggio rispetto a quelli analogici. Questi infatti sono in grado di rilevare e restituire un numero maggiore di informazioni, utili da trasmettere al vostro medico curante per avere una visione complessiva del proprio stato di salute.

Tra le più importanti troviamo:

Certificazione OMS: se il vostro apparecchio è certificato OMS significa che rispetta i parametri stabiliti dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. Ciò significa che la misuratore è affidabile.

Rilevazione Aritmia e Anomalie: alcuni sfigmomanometri sono in grado di rilevare disturbi come aritmie cardiache e piccole anomalie del battito. Questo tipo di informazioni può essere particolarmente utile per il medico, che potrà valutare se procedere a maggiori controlli.

Media dei Valori: quanti fanno uso quotidiano di un misuratore di pressione potrebbero beneficiare di questa funzione che permette di raccogliere i dati e farne una media generale. Misuratori di pressione di fascia alta dispongono di funzioni ancora più avanzate permettendo di creare grafici personalizzati e di esportare tali dati su diversi device come PC e smartphones.

Praticità e Facilità d’uso:

Un altro fattore fondamentale per orientarsi nella scelta di un modello di sfigmomanometro è quello della sua facilità di utilizzo.

Ancora una volta gli sfigmomanometri digitali risultano essere quelli più pratici da utilizzare.

I processi automatizzati e la rilevazione dei valori di pressione automatica permettono a chiunque di utilizzare questi apparecchi con serenità. Non è un caso che siano proprio questi quelli più acquistati dagli italiani.

A seconda di chi andrà ad utilizzare il misuratore di pressione si potrà scegliere un modello con un ampio display per facilitare la lettura dei dati, o ancora modelli che utilizzano la funzione di lettura “vocale”, permettendo anche a chi dovesse soffrire di problemi di vista di poter “ascoltare” i propri valori di pressione.

Funzioni Extra

La battaglia tra un “buono” ed un “ottimo” sfigmomanometro si gioca tutta sul terreno delle funzioni extra disponibili.

Quelle che per la maggior parte delle persone potrebbero essere delle semplici funzioni aggiuntive possono essere invece fondamentali per altre all’ora di scegliere un particolare modello piuttosto che un altro.

Alcune delle funzioni extra più utili sono:

La memoria> questa funzione permette di tenere in memoria i dati delle rilevazioni di pressione. Questo permette di registrare gli andamenti della pressione in diversi momenti della giornata o su diversi giorni. Solitamente i modelli basici ne sono sprovvisti.

La Sveglia> Vi sono modelli che permettono di impostare un allarme per ricordarci di misurare la pressione. Utilissima funzione quando si ha la necessità di monitorare la pressione in diversi giorni mantenendo costante i momenti della giornata in cui vengono misurati i valori.

Arresto Automatico> questa funzione permette all’apparecchio di spegnersi completamente da solo dopo un certo tempo che non lo si stà utilizzando. Cio rende lo sfigmomanometro ancora più automatizzato

Segnalazione Errori di utilizzo> alcuni misuratori di pressione segnalano all’utente quando si presentano errori durante la rilevazione della pressione, e pertanto i dati ottenuti saranno erronei o affidabili. In questi casi è bene procedere ad una nuova misurazione.

Sensore di movimento> gli sfigmomanometri dotati di questa funzione sono in grado di avvisare l’utente quando si stanno compiendo movimenti che turbano la misurazione della pressione, permettendo di correggerli e di completare la procedura con successo.

Wireless e Connettivitá> i misuratori di pressione più sofisticati dispongono di connessione wifi o bluetooth per poter scaricare e condividere i dati di pressione registrati su diversi device come PC, tablet e smartphones.

Accessori aggiuntivi.  

L’ultimo fattore da prendere in considerazione per poter valutare i modelli di sfigmomanometro riguarda la gamma di accessori aggiuntivi disponibili all’acquisto.

Questo tipo di prodotti sono del tutto opzionali e non hanno assolutamente a che fare con la precisione e la qualità del misuratore in sé, tuttavia offrono una serie di vantaggi che per alcune persone potrebbero essere rilevanti al fine della scelta finale.

Tra gli accessori aggiuntivi maggiormente diffusi si trovano:

Custodia: un comodo astuccio dove riporre il proprio sfigmomanometro per poterlo portare in viaggio.

Manicotti aggiuntivi:  alcuni misuratori da braccio, anziché avere un solo tipo di manicotto, ne hanno diversi. Più piccoli, adatti ai bambini, e più grandi per persone con diametro di braccia più larghe.

Alimentatore opzionale: questo tipo di apparecchio ha la possibilità di essere alimentato tramite presa di corrente diretta scongiurando possibili problemi dovuti a batteria scarica o malfunzionante.

Batterie: per alcuni modelli in confezione è possibile trovare un set di pile o batterie aggiuntive rispetto a quelle in dotazione.

Per concludere è sempre buona regola orientarsi verso marche e case produttrici note ed affidabili. Questo perché i materiali utilizzati da queste aziende spesso è di qualità migliore e più duraturo. Inoltre, in caso di problemi di funzionamento o di sostituzione, ci si potrà rivolgere ad un apposito servizio di assistenza cliente, che fornirà la dovuta assistenza.

Pertanto diffidate dei prodotti eccessivamente economici o di brand del tutto sconosciuti.

Di seguito potete trovare una lista di alcune marche che si distinguono per qualità, affidabilità e varietà dei prodotti.

Riteniamo di poterle consigliare a chiunque voglia acquistare il proprio misuratore di pressione. Inoltre potrete fare affidamento alle numerose recensioni lasciate dagli altri utenti, per raccogliere maggiori informazioni utili.

Le case affidabili consigliate sono: OmronBeurerPic .

Prezzi degli sfigmomanometri

In linea generale i prezzi dei misuratori di pressione variano a seconda del modello, delle funzioni integrate e della tipologia. Si parte da modelli che costano 30€ fino ad arrivare ad alcuni che toccano e superano i 100€.

All’interno di questo portale vi è una sezione interamente dedica alla selezione dei migliori sfigmomanometri digitali. 

Sono stati scelti per casa di produzione e fascia di prezzo in modo tale che ciascuno possa trovare l’apparecchio che meglio risponda alla proprie esigenze. Per lo stato attuale del mercato non è necessario spendere cifre folli per poterne acquistare uno.

Questi dispositivi tanto piccoli e semplici permettono di monitorare la pressione sanguigna e contribuiscono alla lotta per la prevenzione dell’ipertensione. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *